Gesac, la società di gestione di Napoli-Capodichino, sceglie la soluzione
software di Paessler per garantire la business continuity dei sistemi
operativi aeroportuali.

Informazioni su Gesac

Gesac SpA – Società di Gestione Servizi Aeroporti Campani – è la società titolare della concessione quarantennale di gestione totale dell’Aeroporto internazionale di Napoli Capodichino, fino al 2043. Con un traffico di 6,8 milioni di passeggeri nel
2016, l’Aeroporto di Napoli è terzo aeroporto regionale italiano (escludendo dalla categoria regionale i sistemi aeroportuali romano, milanese e veneziano).

www.aeroportodinapoli.it www.aeroportodinapoli.it

L’azienda

Gesac – Gestione Servizi Aeroporti Campani – è la società di gestione dell’Aeroporto Internazionale di Napoli, soggetto di riferimento per la funzionalità e l‘operatività in sicurezza delle infrastrutture dell’intero sistema aeroportuale. L’azienda, che oggi conta circa 400 dipendenti, viene costituita nel 1980, a maggioranza pubblica, su iniziativa del Comune di Napoli, della Provincia di Napoli e di Alitalia. Per divenire principale gateway per il sud Italia e rendere sempre più agevole l’esperienza dei passeggeri, Gesac si riconosce in tre valori fondamentali: l’innovazione, per migliorare la qualità del servizio e l’esperienza del passeggero; l’essenzialità dei processi, improntati alla semplicità e alla fluidità per risultati concreti e misurabili; la responsabilità di comportamenti e risultati per stimolare lo spirito d’iniziativa, la fiducia e la collaborazione.

Infrastruttura IT e sfide

Ricoprendo un ruolo di vitale importanza per l’operatività stessa dei sistemi operativi aeroportuali, l’infrastruttura IT dell’Aeroporto di Napoli-Capodichino è estremamente articolata. Gesac è responsabile della gestione, del coordinamento e del controllo tecnico-operativo di oltre 1000 dispositivi distribuiti su server e PC che governano sistemi critici per la sicurezza, come ad esempio le telecamere di sorveglianza, al fine di garantirne livelli costanti di qualità e affidabilità.

Poter disporre di una soluzione di monitoraggio, diagnostica e gestione delle infrastrutture di rete all’avanguardia è pertanto cruciale per una realtà così complessa come quella aeroportuale. Molteplici sono infatti le esigenze, prima fra tutte la possibilità di condurre analisi puntuali a garanzia della continuità delle infrastrutture, per intercettare tempestivamente eventuali criticità che, se non risolte, potrebbero portare i sistemi al collasso.

Prima di adottare PRTG Network Monitor, il monitoraggio di sensori, campus e infrastrutture dell’aeroporto era affidato a una consolle di management del network e a varie soluzioni applicative intrinseche offerte da vendor diversi. Ciò non consentiva, però, un monitoraggio unificato e imponeva il controllo parallelo di diverse soluzioni ognuna con procedure proprie. Il risultato: un monitoraggio discontinuo con una notevole dispersione di tempo ed energie, un processo particolarmente dispendioso e poco efficiente non più in grado di rispondere ai bisogni di un’azienda in perenne evoluzione.

La soluzione

Alla luce delle mutate esigenze, Gesac ha avviato la ricerca di una soluzione che potesse assicurare il monitoraggio unificato di ogni aspetto dell’infrastruttura IT, prendendo in esame varie alternative presenti sul mercato compresa l’offerta di Paessler. A seguito di un progetto pilota avviato su un numero di device limitato, ha infine identificato in PRTG Network Monitor la migliore tecnologia in termini di qualità, efficienza e affidabilità, potendo contare sulla disponibilità continua di aggiornamenti e su un servizio di supporto di alto livello. Tra le altre motivazioni che hanno spinto Gesac a scegliere PRTG Network Monitor, anche l’ampia diffusione sul mercato, la facilità di implementazione e di integrazione con i sistemi esterni e l’estrema semplicità d’uso.

PRTG Network Monitor è installato su server virtuale, Windows Server 2008 R2, 4 CPU, 16Gb Ram per il monitoraggio di server, switch, router, controller Wifi, access point, DB server, application server, UPS, ambienti virtualizzati e soluzioni applicative dell’intera infrastruttura IT dell’Aeroporto Internazionale di Napoli.

A conferma di una consolidata collaborazione, inaugurata con una licenza da 2500 sensori, Gesac ha effettuato l’ultimo upgrade della soluzione nel 2017 passando alla versione XL1/Unlimited.

Oggi l’azienda utilizza circa 8000 sensori di monitoraggio (anche compositi), inclusi DNS, Folder, FTP, HTTP, IMAP, Microsoft SQL, MySQL, NetFlow, Oracle SQL, Ping, POP3, RDP, Share Disk Free, SMTP, SNMP, SSH, Syslog Receiver, VmWare, Windows e WMI.

Disponibile su diverse interfacce (Web, Enterprise Console e app iOS e Android), PRTG Network Monitor monitora anche a LAN, WAN e siti web dell’aeroporto.

L’esigenza più immediata cui PRTG Network Monitor è in grado di rispondere, attraverso analisi e rilevamenti continui dei dispositivi monitorati, è la tempestiva identificazione di ogni potenziale anomalia di sistema segnalata tramite alert e warning in real-time, unitamente a una costante misurazione delle risorse utilizzate e delle performance ottenute.

 

 

 

 

 

 

pato0074.jpg

 

“Grazie a PRTG Network Monitor, possiamo finalmente disporre di un monitoraggio unificato, automatico e continuo della rete aeroportuale e garantire interventi rapidi e puntuali.”

Domenico Ciervo, ICT Manager di Gesac

I risultati

Una volta completata l’integrazione di PRTG Network Monitor, Gesac ha immediatamente potuto registrare una serie di vantaggi in termini di efficienza e qualità dei servizi offerti al passeggero anche dal punto di vista della sicurezza delle infrastrutture IT.

“Gesac punta sempre di più sull'innovazione per migliorare la qualità dei servizi offerti e l’esperienza dei passeggeri movimentati ogni giorno dall’Aeroporto Internazionale di Napoli”, commenta Domenico Ciervo, ICT Manager di Gesac. “Grazie a PRTG Network Monitor, possiamo finalmente disporre di un monitoraggio unificato, automatico e continuo della rete aeroportuale e garantire interventi rapidi e puntuali. Ciò significa riuscire a impedire a semplici criticità di trasformarsi in vere e proprie crisi, garantendo all’intera infrastruttura una business continuity senza precedenti. Si pensi soltanto a una tipica situazione in cui, in assenza di un adeguato monitoraggio, potenziali problemi della rete potrebbero causare un blocco improvviso dei display che segnalano gli orari dei voli e al grave disagio che ne deriverebbe sia per i passeggeri sia in termini di danni d’immagine per l’aeroporto stesso”.

Attraverso il monitoraggio di interi processi, PRTG Network Monitor fornisce un supporto concreto alla segnalazione dei primi accenni di criticità mediante prestabilite soglie di warning che consentono rapidi interventi di gestione e  risoluzione a monte di potenziali minacce, oltre che all’elaborazione di analisi retroattive nella fase di problem management, alla ristrutturazione e ottimizzazione delle risorse informatiche e all‘identificazione degli eventuali memory leak e di altre problematiche a livello di CPU, thread e handle visualizzabili in mappe della dashboard PRTG.

La soluzione software ha inoltre apportato notevoli benefici relativamente a consolidamento delle applicazioni, riduzione degli investimenti sulle infrastrutture, migliore continuità di servizio, un più ampio efficientamento software che si è tradotto, nel giro di pochi mesi, in un complessivo efficientamento hardware e una conseguente riduzione del perimetro tecnico sottoposto a monitoraggio.